Horizon 2020

logo horizon

Horizon 2020 è il nuovo Programma del Sistema di finanziamento integrato destinato alle attività di ricerca della Commissione Europea, compito che spettava al VII Programma Quadro, al Programma Quadro per la Competitività e l’Innovazione (CIP) e all’Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia (EIT). Rispetto al VII Programma Quadro, Horizon 2020 ha un più ampio raggio d’azione a sostegno dell’intera value chain della ricerca, da quella di frontiera allo sviluppo tecnologico, dalla valorizzazione dei risultati della ricerca allo sviluppo dell’innovazione.

Periodo di azione e dotazione finaziaria

Il nuovo Programma è attivo dal 1° gennaio 2014 e, fino al 31 dicembre 2020, supporterà l’UE nelle sfide globali fornendo a ricercatori e innovatori gli strumenti necessari alla realizzazione dei propri progetti e delle proprie idee. Il budget previsto per Horizon 2020 è di 70,2 miliardi di euro per sette anni (comprensivo del programma di ricerca nucleare Euratom).

La Commissione europea ha formalmente adottato i programmi di lavoro 2014/2015 e ha pubblicato la prima tornata di bandi di gara con oltre 15 miliardi di euro di fondi previsti per il primo biennio. La maggior parte dei bandi che saranno finanziati con la dotazione del 2014 è tuttora aperta e molti altri bandi saranno pubblicati nel corso dell’anno. Per i soli inviti previsti nel quadro della dotazione 2014 saranno stanziati 7,8 miliardi di euro (di seguito il dettaglio suddiviso per singolo “pilastro”).

I tre pilastri del programma

Il nuovo Programma presenta tre pilastri fondamentali:

  1. Excellent Science. Prevede uno stanziamento per il 2014 di circa 3 miliardi di euro, volto a rafforzare e ad ampliare l’eccellenza della base di conoscenze scientifiche dell’Unione Europea. La linea di finanziamento include:
    1. 1,7 miliardi destinati alla ricerca di base e ad alto contenuto di rischio dallo European Research Council (ERC);
    2. 800 milioni per le borse di ricerca Marie Skłodowska-Curie volte a sostenere la formazione dei ricercatori, in particolare nella prima fase della carriera;
    3. 200 milioni per le Tecnologie Emergenti Future (FET), finalizzate a produrre innovazioni d’avanguardia;
    4. 277 milioni per le Infrastrutture europee di ricerca.
  2. Industrial leadership. Con una dotazione di circa 1,8 miliardi di euro per il primo anno, il pilastro ha l’obiettivo di mantenere e costruire una leadership europea nelle tecnologie abilitanti e nella ricerca e innovazione spaziale. Questa linea di finanziamento include:
    1. 700 milioni per le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT);
    2. 500 milioni per la ricerca e l’innovazione nei settori relativi a nanotecnologie, materiali avanzati, biotecnologie, tecnologie di fabbricazione avanzate;
    3. 128 milioni per la ricerca spaziale;
    4. 5 milioni per favorire l’accesso al capitale di rischio per la ricerca e l’innovazione;
    5. 10 milioni per supportare la capacità innovativa delle Piccole e Medie Imprese (PMI).
  3. Societal Challenges: Con uno stanziamento di circa 2,8 miliardi di euro per il 2014, il pilastro ha l’obiettivo di supportare la strategia politica dell’Unione Europea delineata in Europa 2020, per affrontare al meglio lesfide sociali dei prossimi anni. La linea di finanziamento destina:
    1. 600 milioni per salute e benessere;
    2. 300 milioni per sicurezza alimentare, agricoltura, ricerca marina;
    3. 600 milioni per energia pulita ed efficiente;
    4. 540 milioni per i trasporti “intelligenti” e sostenibili;
    5. 300 milioni per azioni per il clima, efficienza delle risorse e materie prime;
    6. 112 milioni per le scienze sociali e umane;
    7. 200 milioni per la sicurezza sociale e ambientale.

Per maggiori informazioni:

Scarica la scheda di presentazione del Programma HORIZON 2020

rete città italia login RETE CITTA' ITALIA
Accedi al tuo account

La tua privacy è importante per noi e non diffonderemo le vostre informazioni.

 
×
Hai dimenticato i dati di accesso?
×

Salite